Oculorinite
(o raffreddore da fieno)

Dr. Antonio Corsano
A cura del Dr. Antonio Corsano
Allergologo

Cos'è Cos'è

La rinite allergica (nota anche come raffreddore da fieno), si manifesta con sintomi simili al raffreddore comune: naso che cola, congestione, starnuti e ostruzione nasale. È causata da una reazione allergica ad allergeni esterni o interni, come il polline, acari della polvere o peli di animali. La rinite allergica è molto comune e colpisce più di 1 persona su 5. L’infiammazione delle mucose nasali è scatenata dall’esposizione a una sostanza (allergene) a cui il sistema immunitario delle persone allergiche reagisce in modo improprio.

Nei soggetti predisposti il sistema immunitario risponde esageratamente a sostanze che in genere sono innocue, considerandole al contrario dannose e producendo anticorpi specifici (IgE) per combatterle. Le IgE, a loro volta, si legano ad altre cellule del sistema immunitario, i mastociti, che rilasciano grandi quantità di istamina, sostanza che provoca la dilatazione dei capillari arteriosi, induce la secrezione di muco acquoso, stimola le terminazioni nervose provocando la sensazione di prurito e gli starnuti, e infine richiama nei tessuti il plasma sanguigno che provoca così l’edema della parte interessata. Alcuni soggetti hanno sintomi tutto l’anno. Per altri invece i sintomi della rinite compaiono o peggiorano solo in alcuni periodi dell’anno, di solito in primavera, estate o autunno, a seconda della presenza nell’aria degli allergeni responsabili dei sintomi.

Cause Cause

Gli allergeni che più frequentemente sono responsabili di oculorinite sono stagionali, come i pollini di graminacee, composite (artemisia, ambrosia, parietaria), alberi (betulla, olivo, cipresso, quercia), oppure ambientali, come gli acari, le muffe, sostanze diverse d’uso professionale (lattice, segatura del legno, resine, cereali). Possiamo quindi parlare di:

  1. Oculorinite allergica stagionale, dovuta all’allergia ai pollini, che è caratterizzata da arrossamento oculare, lacrimazione abbondante, edema palpebrale; 
  2. Oculorinite allergica perenne, i cui sintomi si manifestano tutto l’anno perché sensibili ad allergeni come peli di animale, acari della polvere e muffe.
dottore e dottoressa

Consulta la lista degli specialisti disponibili che si occupano di Oculorinite (o raffreddore da fieno). Verifica gli specialisti vicino a te 

Sintomi Sintomi

I sintomi più comuni della rinite allergica sono: l’ostruzione nasale, lo sgocciolamento, il prurito intra nasale e gli starnuti. In alcuni casi, tali sintomi possono essere accompagnati da mal di testa, riduzione del senso dell’odore e sintomi oculari (es. eccessiva lacrimazione, prurito e arrossamento degli occhi). 

Soprattutto nelle forme stagionali di rinite allergica spesso si associa anche infiammazione della congiuntiva con sintomi oculari quali lacrimazione e prurito agli occhi.

Diagnosi Diagnosi

La diagnosi di Oculorinite allergica viene effettuata dallo specialista allergologo, sulla base dei sintomi, della storia clinica e dei test per le allergie (sulla cute o su sangue). Il prick-test, consiste nell’applicare una goccia di estratto allergenico sulla cute, di solito dell’avambraccio, e poi nel pungere con un’apposita lancetta sterile, osservando la comparsa di un pomfo in corrispondenza dell’allergene responsabile dell’allergia. Il test può essere effettuato dopo la sospensione dei farmaci antistaminici nei giorni precedenti.

Possono essere utili anche alcuni esami del sangue che misurano i livelli di IgE specifiche prodotte dall’organismo verso un determinato allergene. La diagnosi precisa è necessaria sia per mettere in atto misure di prevenzione ambientale, sia per prescrivere una terapia specifica verso l’allergene (immunoterapia specifica), al fine di ridurre la risposta infiammatoria tipica del soggetto allergico.

Rischi Rischi

Situazioni di non corretto trattamento possono comportare dei rischi per il paziente per la comparsa di complicazioni come la sinusite, l'otite media e l’evoluzione della malattia allergica verso la comparsa di asma bronchiale. È opportuno quindi un'attenta valutazione da parte dello specialista allergologo, per decidere di prescrivere oltre alla terapia sintomatica anche un trattamento iposensibilizzante specifico. 

Cure e Trattamenti Cure e Trattamenti

Le terapie farmacologiche (antistaminici, spray nasali, colliri), per quanto efficaci nel controllare i sintomi, hanno soltanto un’azione sintomatica, non interferiscono con la risposta immunitaria, e quindi non modificano la storia naturale dell’allergia.

 La scelta se prescrivere un’immunoterapia allergene-specifica, viene fatta dallo specialista valutando le condizioni utili ad ottenere un beneficio clinico e a prevenire eventuali complicazioni. 

Dr. Antonio Corsano
A cura del Dr. Antonio Corsano
Allergologo

Specialisti che si occupano di oculorinite (o raffreddore da fieno)

Scegli la provincia di tuo interesse e prenota gratuitamente una visita in pochi click.

oppure scegli una provincia

I tuoi Medici preferiti

Caricamento...
https://buysteroids.in.ua

Был найден мной классный блог , он рассказывает про Виагра супер актив https://pharmacy24.com.ua
Был найден мной авторитетный веб портал про направление автоматический полив.