Quale occasione migliore del 14 febbraio, data in cui in ricorrere la Giornata Mondiale delle Cardiopatie Congenite, per prendersi cura del proprio cuore?

Anche Gotoorder, in occasione della Campagna di Prevenzione Cardiologica, che si terrà dal 14 al 28 Febbraio 2018, in collaborazione con i Cardiologi iscritti al portale, sostiene la prevenzione Cardiologica con la promozione di visite a tariffe scontate.

Trova su Gotoorder un Cardiologo vicino a te!

Cosa sono le cardiopatie congenite?

In Italia, almeno 8 bambini su 1.000 nati vivi nascono con questa malformazione, circa la metà potrebbe necessitare di cure mediche. Inoltre, in base a ricerche effettuate si è rilevato che almeno l’80% delle cardiopatie congenite si rilevano durante il primo anno di vita, e il 50% nel primo mese.

Le anomalie più semplici non comportano, in linea generale, conseguenze gravi in quanto non determinano alterazioni importanti del sistema cardiocircolatorio.  Altre, invece, possono essere corrette grazie a semplici interventi chirurgici. Altre ancora, infine, molto più complesse, necessitano di operazioni più importanti che alcune volte devono essere ripetute anche più volte nell’arco della vita.

È una patologia presente solo nei bambini?

Cinquant’anni fa, prima dell’avvento della cardiochirurgia, solo il 20 % dei cardiopatici congeniti sopravvivevano all’età pediatrica, diventando adulti. Oggi le percentuali si sono invertite.

I cardiologi che si occupano di pazienti adulti hanno una formazione specifica sulle cardiopatie congenite, e, viceversa, i cardiologi pediatri hanno poca attinenza con problemi di gestione del paziente adulto.

Approssimativamente il 60% delle cardiopatie congenite viene diagnosticato nei bambini con un anno di età, il 30% nei bambini più grandi, il 10% negli adulti (cioè pazienti oltre i 16 anni di vita). Tuttavia ci sono adesso più adulti che bambini con cardiopatie congenite e questo ha delle implicazioni importanti nella pratica di ogni settore della medicina dell’adulto.

Conclusioni

La maggior parte degli adulti con cardiopatie congenite raggiunge lo specialista degli adulti attraverso il cardiologo pediatrico. Crescere e diventare adulti convivendo con sintomi che comprendono la mancanza di respiro, aumento della frequenza cardiaca, debolezza periodica, pallore o cianosi del viso, dolore al cuore, gonfiore e svenimento, non é semplice. Tuttavia, mentre in passato la tendenza dei medici era quella di far svolgere una vita piuttosto sedentaria, oggi si ritiene invece importante un’attività fisica personalizzata per migliorare la propria forma fisica e anche per avere dei risultati positivi dal punto di vista psicologico.

FONTE: Gatzoulis, M.A., Swan, L., Therrien, J., Pantely, G.,Cardiopatie congenite dell’adulto, Springer, 2017.